Condividi questo
29 Gennaio 2019

Un'analisi dei rapporti degli script del film 12,309

I lettori di script sono potenti guardiani. Leggono e valutano le sceneggiature per conto di produttori, studi e concorsi, il che significa che ciò che pensano di una sceneggiatura è fondamentale.

Segnare bene con i lettori potrebbe portare alla tua sceneggiatura a raggiungere i banchi dei grandi e dei buoni (che si spera siano anche i ricchi e i potenti). Segnare male potrebbe significare che tutte le innumerevoli ore che hai inserito nella tua sceneggiatura saranno state solo "costruzione del personaggio".

Il lavoro dei lettori di script è condotto in privato e il loro feedback è raramente condiviso, anche con gli sceneggiatori che stanno valutando. Questo significa che c'è pochissima ricerca empirica su ciò che i lettori pensano che sia una buona sceneggiatura.

Dato il ruolo fondamentale che svolgono negli script di filtraggio, questa mancanza di dati rappresenta un grave handicap per qualsiasi aspirante sceneggiatore.

Per affrontare questo, ho collaborato con ScreenCraft scricchiolare i dati su oltre 12,000 sceneggiature di film non realizzati e le partiture che hanno ricevuto da lettori di sceneggiature professionali.

I risultati finali rivelano modelli di come i lettori di script valutano gli script e cosa evitare se stai cercando di massimizzare i punteggi del tuo script.

Puoi leggere tutti i dettagli di ciò che abbiamo trovato tramite il rapporto PDF gratuito della pagina 67. Questo articolo riassume alcuni dei punti chiave, sebbene possa solo scalfire la superficie, quindi per l'immagine completa, ti consiglio di scaricare il rapporto.

Scarica il rapporto completo

L'articolo qui sotto estrae otto dei risultati più pratici per gli sceneggiatori che cercano di massimizzare i punteggi che ricevono dai lettori di script professionisti.

Suggerimento 1: Conosci il tuo genere

Ai lettori di sceneggiature nel set di dati di ricerca è stato chiesto di fornire punteggi per una varietà di fattori specifici come trama, tono e concetto. L'ho usato per tenere traccia dell'importanza di ciascuno di questi fattori nel successo degli script. Maggiore è il numero, maggiore è il livello di correlazione tra quel fattore e il punteggio di revisione complessivo dello script.

Le maggiori correlazioni per il successo sono all'interno delle sottocategorie di caratterizzazione, trama e stile. Tra i fattori meno importanti ci sono la formattazione, l'originalità e il gancio dello script.

Il grafico qui sopra mostra i dati di tutti gli script nel nostro set di dati, ma c'erano differenze tra i generi. Ci sono grafici per undici generi nel rapporto completo (pagine 11-16) ma per darti un'idea di cosa intendo, ecco quello per gli script di famiglia, un genere che pone il massimo premio sulla catarsi.

Suggerimento 2: Se sei felice e lo sai, riduci la sceneggiatura.

Ho misurato il sentimento medio di ciascun copione e ho fornito un valore medio compreso tra meno uno (cioè completamente negativo) e uno (cioè completamente positivo). Un valore pari a zero indica che lo script contiene un numero uguale di elementi positivi e negativi.

Gli script Drama e Thriller hanno la connessione negativa più forte tra il loro valore medio di valutazione e il Punteggio di recensione. I drammi con un valore di sentimento compreso tra 0.20 e 0.25 ricevono un punteggio medio di 4.68 su 10, mentre molti più negativi (cioè quelli con un valore di sentimento compreso tra -0.20 e -0.15) hanno ricevuto un punteggio medio di 5.85.

La mia lettura di questi risultati è che il film parla di conflitto e dramma. Per quasi tutti i generi, più felici erano le sceneggiature, peggio si sono esibite. L'unica eccezione degna di nota è stata la commedia, dove è vero il contrario.

Suggerimento 3: alcune storie funzionano meglio di altre.

Usando l'analisi del sentimento, la stragrande maggioranza degli script può essere raggruppata in uno dei sei archi di trama emozionali di base. È difficile riassumere un argomento così complesso in questo breve articolo quindi ti suggerisco di fare riferimento al rapporto completo (pagine 19-27) ma per darti un'idea di ciò che ho trovato, di seguito è riportato il grafico per gli script di Fantasy.

Gli script di fantasia che usano un arco "Rags to Riches" (dove il sentimento medio aumenta man mano che la sceneggiatura progredisce) si comportano molto più male di quelli che usano un arco di Cenerentola (dove il sentimento sale, cade e poi risorge).

Suggerimento 4: giurare è grande ed è intelligente.

C'è una correlazione positiva tra il livello di giuramento in una sceneggiatura e quanto bene ha segnato, per tutti tranne che per le sceneggiature più stupide.

Suggerimento 5: Non si tratta di lunghezza, è quello che fai con esso.

La lunghezza esatta non importa troppo, a patto che il tuo script sia tra le pagine 90 e 130. Al di fuori di questi limiti approssimativi i punteggi scendono precipitosamente.

Suggerimento 6: non affrettare la sceneggiatura per una competizione.

La maggior parte degli script nel set di dati sono stati inviati ai lettori di script come parte di una competizione per la sceneggiatura. Quando ho visto il ritardo tra il momento in cui uno script è stato salvato e il modo in cui è stato eseguito, ho trovato un'affascinante correlazione: più vicino alla scadenza è stato completato uno script, peggio è stato eseguito.

Interpreto questo per dire che se stai correndo una sceneggiatura per una scadenza allora non avrai speso abbastanza tempo per riprogettare. Al contrario, non sorprende che gli script che hanno avuto molto tempo per essere migliorati e ottimizzati abbiano un rendimento migliore.

Suggerimento 7: VO è A-OK.

Alcuni nel settore ritengono che l'uso frequente della voce fuori campo sia un indicatore di un brutto film, tuttavia non ho trovato alcuna correlazione. Posso suggerire cortesemente che eventuali reclami sull'argomento dovrebbero essere inviati agli editori, piuttosto che agli scrittori.

È molto più probabile che Voiceover venga utilizzato negli script Action e Sci-Fi rispetto agli script Western o Historical.

Suggerimento 8: non preoccuparti se sei sottorappresentato nel tuo genere - è il tuo superpotere.

Il genere è un argomento complicato e ho inserito molti più dettagli su questo argomento e sui nostri metodi nel rapporto (pagine 61-62). Per questo articolo, condividerò solo una scoperta interessante relativa a come i punteggi differivano per genere e genere.

Le scrittrici superano gli scrittori maschi nei generi dominati dagli uomini (come l'azione) e il contrario è vero nei generi dominati dalle donne (come la famiglia).

La mia lettura è che quando è più difficile scrivere un certo genere (a causa di barriere interne come convenzioni o barriere esterne come il pregiudizio) gli scrittori che lo fanno sono, per definizione, i più tenaci e dedicati. Ciò significa che in un genere in cui ci sono poche donne (come Action) gli scrittori che sono lì tendono ad essere migliori rispetto all'uomo medio dello stesso genere.

Bonus Suggerimento: gli sceneggiatori di "Final Draft" superano gli scrittori che utilizzano altri software

Esiste una correlazione tra la qualità di uno script e il software di sceneggiatura utilizzato per scriverlo. Gli script scritti in Final Draft hanno ottenuto il risultato migliore (un punteggio medio di 5.3 su 10), mentre gli script scritti in Celtx sono risultati molto peggiori (una media di 4.7)

Va notato che non sto suggerendo che i programmi stiano influenzando l'arte. Ci sono probabilmente molti fattori che contribuiscono a questo, non ultimo il fatto che Celtx è libero di usare, il che significa che più scrittori della prima fase lo usano rispetto ai suoi concorrenti pagati.

Note

Questo progetto non si tratta di misurare l'arte o valutare quanto sia buona una storia; si tratta di decodificare i guardiani del settore. Piuttosto che suggerire "questo è ciò che contiene una buona sceneggiatura", stiamo dicendo "questo è ciò che i lettori pensano che una buona sceneggiatura contenga".

Nel mondo reale, questa distinzione potrebbe non avere importanza poiché i lettori sono parte integrante del processo di controllo del settore. Ma è importante ricordare che tutti i consigli agli sceneggiatori in questo articolo e il rapporto completo sono in relazione ai dati e attraverso l'obiettivo di ciò che i lettori di sceneggiature hanno rivelato nei loro punteggi.

Gli scrittori più talentuosi possono superare la maggior parte, se non tutte, di queste correlazioni. Possono rendere possibile l'impossibile, trasformare un vecchio racconto in un nuovo modo, indurre vere lacrime su eventi immaginati e portarci a radicare personaggi che sappiamo essere condannati.

La privacy era qualcosa che prendevamo sul serio durante questo progetto. ScreenCraft ha fornito i dati del punteggio in forma anonima e non ha fornito dati che avrebbero fornito approfondimenti approfonditi al costo di una ragionevole privacy. Sosteniamo pienamente i loro sforzi per bilanciare la ricerca educativa volta ad aiutare gli sceneggiatori a proteggere la privacy degli scrittori coinvolti.

Epilogo

Sono molto grato a ScreenCraft per aver collaborato con me a questa ricerca. Semplicemente non sarebbe stato possibile senza i loro dati, la loro fiducia e tutto l'aiuto e i consigli lungo la strada.

Sono stato abilmente assistito nella ricerca di Josh Cockcroft e Liora Michlin. Il loro contributo è stato fondamentale per dare un senso a un insieme di script e punteggi così ampio, oltre a poterlo presentare in modo digeribile agli sceneggiatori.

Questa ricerca è stata finanziata con i proventi del mio ultimo grande progetto, La relazione horror. Il rapporto dell'orrore è stato pubblicato tramite un modello "Pay What You Can", con tutte le entrate destinate a sostenere la ricerca futura di dati sui film.

Sono molto grato a tutti coloro che hanno acquistato una copia e soprattutto alle persone generose che hanno scelto di dare più del minimo. La ricerca dei lettori di script semplicemente non sarebbe stata possibile senza tali contributi. Grazie.

La prossima settimana condividerò un altro aspetto di questa ricerca: i dettagli di come appare la sceneggiatura media.

Condividi questo

Risposte 30

  1. Nicola Gennaio 29, 2019 a 11: 49 am #

    Puoi aggiustare il link? Quando faccio clic per scaricare il rapporto completo, mi viene fornito un rapporto sulla disuguaglianza di genere tra i registi britannici.

    • mig Gennaio 29, 2019 a 6: 21 pm #

      *PER FAVORE!

      (C'è stato un sacco di lavoro su questo - il link potrebbe non aver funzionato stamattina ma avresti potuto dire "per favore").

    • Kate Gennaio 30, 2019 a 11: 52 pm #

      Il collegamento al rapporto non sembra essere ancora aggiunto. Spero che salga prima che me ne dimentichi, ma sono sicuro che sarà risolto presto.

      • Stephen segue Gennaio 30, 2019 a 11: 54 pm #

        Ciao Kate. È il pulsante in alto che dice "Scarica il rapporto completo". Inizialmente non funzionava per pochi minuti, ma rapidamente risolto. Fammi sapere se non funziona per te per qualche motivo.

  2. Juan Manuel Borbolla Gennaio 30, 2019 a 11: 34 am #

    Grazie per aver condiviso questo fantastico lavoro. È indubbiamente di grande aiuto continuare a padroneggiare il nostro mestiere e approfondire il mistero del lettore.

  3. Martin Smith Gennaio 30, 2019 a 11: 42 am #

    Caro Stephen

    Affascinanti intuizioni qui come sempre, ma come dici tu stesso (ed è l'intuizione più critica)

    "Gli scrittori più talentuosi possono superare la maggior parte, se non tutte, di queste correlazioni. Possono rendere possibile l'impossibile, trasformare un vecchio racconto in un nuovo modo, indurre vere lacrime su eventi immaginati e portarci a radicare personaggi che sappiamo essere condannati ".

    La mia osservazione sarebbe di interrogare l'uso della parola "gatekeeper" in questo contesto. Ci sono naturalmente molti autentici "guardiani" nel mondo del cinema, alcuni dei quali esercitano un potere enorme, ma per quanto riguarda i lettori di sceneggiature non è a mio avviso una metafora appropriata o soddisfacente. La funzione qui è quella di setacciare, selezionare e controllare la qualità ed è raramente esercitata, almeno nella mia parte dell'universo, da un singolo individuo che lavora in isolamento - almeno per quanto riguarda gli script dei candidati migliori. È un processo più collaborativo di quanto suggerirebbe la parola caricata "gatekeeper".

    Cordiali saluti

    Martin Smith

    • Stephen segue Gennaio 31, 2019 a 10: 51 pm #

      Ciao Martin

      Punti buoni. Direi che mentre i lettori di sceneggiature non hanno nulla a che vedere con la potenza di un capo di studio (o persino di un investitore), possono comunque avere un impatto significativo sul viaggio di un aspirante sceneggiatore. La stragrande maggioranza delle sceneggiature riceve un "lasciapassare" e quindi potrebbe terminare il viaggio prima ancora che sia iniziato. Allo stesso modo, all'interno delle competizioni di script, sono solo gli script di piazzamento molto alti che verranno notati.

      In entrambi i casi, la sfida immediata che lo scrittore ha è quella di indurre il lettore a segnare il punteggio del progetto. Speriamo che alcune delle nostre scoperte possano aiutare a superare i margini (nonostante che talento e duro lavoro siano necessari sopra ogni altra cosa!).

  4. Kyler Boudreau Gennaio 30, 2019 a 2: 44 pm #

    Grazie per queste informazioni! Molto interessante e interessante. Lo amo.

  5. Bob Canning Gennaio 30, 2019 a 7: 27 pm #

    Grazie per questo! È molto utile, in particolare, "Suggerimento 5: Non si tratta di lunghezza, è quello che fai con esso." Che si trattasse di un romanzo o di un thriller, ho avuto un paio di servizi di copertura che dicevano che le pagine 109 e 117 erano " troppo lungo. "Questo anonimo cosiddetto" professionista "ha avuto il coraggio di dirmi letteralmente che i miei ROM-com DEVONO ESSERE SOTTO LE PAGINE DI 100! Ero così furioso che ho contattato un amico che è un collaboratore di lunga data nell'ufficio di Steven Spielberg, e mi ha risposto via email: "Questa è l'opinione ridicola di UNA persona. Non archiviamo 13 uno script ben scritto solo per la lunghezza della pagina. "Mi suggerì di scaricare gli script di Rom-com e controllarli per la lunghezza della PAGINA e non per la lunghezza dello SCHERMO. Sono stato sorpreso di trovare 15 rom-com che erano tutte pagine 110 o più lunghe. (The Big Sick = 114, Notting Hill = 124, Qualcosa su Mary = 134, The Holiday = 138, ecc.) Ancora grazie! Condividerò queste informazioni con il barista o controllore del supermercato / studente di scuola di cinema che mi è costato $ 149 per il suo pessimo consiglio.

  6. Dennis Murphy Gennaio 30, 2019 a 8: 16 pm #

    Non sono ancora sicuro di come userò le statistiche che hai raccolto, ma apprezzo il livello di impegno che ci hai dedicato. Ho letto la tua intera relazione e credo che alla fine influenzerà alcune scelte di scrittura che faccio.

  7. Warren Reed Gennaio 30, 2019 a 8: 35 pm #

    Un altro lavoro affascinante. Questa ricerca è stata fatta su un solo concorso, o diversi? Ammiro il lavoro che stai facendo, questo certamente inizierà a colmare le lacune. Forse ho letto male, ma tu analizzi la "data dell'ultimo salvataggio" in un modo che sembra impreciso. Secondo me è saggio leggere il proprio lavoro un'ultima volta prima di inviarlo. Come un'abitudine di salvare lavoro, quell'ultimo controllo piccolo significherebbe che il salvataggio più recente è interpretato nel rapporto come indicativo di un lavoro affrettato. Cosa succede se un indirizzo o numero di telefono è cambiato? Uno scrittore saggio finirà un lavoro, lasciandolo sobbollire ma poi tornerà alle revisioni con occhi nuovi.
    grazie per i vostri continui sforzi per illuminare gli angoli bui del settore.

    • Stephen segue Gennaio 31, 2019 a 10: 47 pm #

      Ciao Warren

      Sì, hai assolutamente ragione che un file può essere nuovamente salvato per una serie di motivi. Abbiamo spiegato la metodologia in tutto il report in modo che tutti possano giungere alle proprie conclusioni su quanto siano robusti ciascuno dei risultati. Poiché questo non è un risultato importante, né uno avrà un impatto (se non nessuno) sulle azioni degli scrittori, riteniamo che sia meglio includerlo e spiegarlo piuttosto che rimuoverlo.

  8. Richard Gennaio 30, 2019 a 10: 03 pm #

    Fantastica ricerca come sempre, grazie per la tua meravigliosa intuizione e il tempo trascorso a fare questo. Sicuramente non avrò fretta di rispettare la scadenza del concorso!

  9. Artii Smith Gennaio 30, 2019 a 10: 23 pm #

    Leggi l'intero rapporto. Le tue scoperte erano affascinanti.

  10. Jeff McMahon Gennaio 30, 2019 a 10: 56 pm #

    Ero affascinato (anzi, disturbato) dalla constatazione che gli script contenenti molta profanità si comportavano meglio di quelli con un utilizzo minimo. Questo mi sembra un riflesso dei costumi dei lettori. Senza dubbio, giurare è un posto molto più comune in una vera conversazione di questi tempi che in passato, ma non sono convinto che sia concomitante con una buona caratterizzazione. Certo, un genere si occuperà di personaggi per i quali il giuramento è davvero parte del loro personaggio (e sto pensando qui che scrittori come Quentin T lo legittimino) ma allo stesso tempo penso che ci sia una correlazione senza sceneggiatura e stand commedia. Così molti cosiddetti comici giurano per il gusto di farlo, e si convincono che le parolacce sono divertenti di per sé - non ne sono convinto. Billy Connelly E 'stato divertente quando ha giurato sul palco perché stava semplicemente riflettendo la sua cultura nativa di Glasgow (dove, diciamocelo, ogni seconda parola è "cazzo"!).

    Ho usato espressioni volgari in una delle mie sceneggiature: il personaggio, una primitiva ed opportuna risposta di socialite di mezza età "fottiti" quando un altro personaggio le suggerisce di essere entrata in menopausa. Non è la lingua che normalmente userebbe, ma lei ha ragione. In un certo senso questo dibattito si applica anche all'uso di violenza gratuita (e in effetti sesso) nelle sceneggiature. Non sono sicuro che fosse Nunally Johnson o Ring Lardner che una volta ha affermato che l'intimazione della violenza è molto più efficace della sua esibizione. Come per il giuramento, a volte un buon attore può trasmettere lo stesso sentimento senza alcuna espressione. Questo sta mostrando rispetto per l'intelligenza del pubblico.

    • Rae Bateman Febbraio 11, 2019 a 4: 24 am #

      Sospetto che la correlazione in questi punteggi abbia meno a che fare con il giuramento reale e più a che vedere con il modo in cui normalmente vediamo le parolacce spuntare in una sceneggiatura. Il giuramento è spesso usato come una stampella (per mancanza di termini migliori) in momenti emotivi. Quindi i film con più imprecazioni possono avere un'emozione più intensa da attrarre al lettore. Ma quando arriviamo a quella categoria schifosa, di nuovo è probabile che non sia il livello di giuramento che abbassa il punteggio, ma il fatto che un eccessivo giuramento deriva da una scrittura debole e dall'incapacità di trasmettere il messaggio in qualsiasi altro modo.

      Non lo so, davvero, ma questo è il mio pensiero.

      • Stephen segue Febbraio 11, 2019 a 2: 46 pm #

        Ciao Rae. È un ottimo pensiero! Non so se sia vero o no in quanto i dati non ci danno i segnali che avremmo bisogno di testarlo, ma certamente mi sembra plausibile.

  11. Tyler Mitchel Gennaio 31, 2019 a 4: 00 am #

    Stephen, Josh e Liora, GRAZIE !! La tua generosità è spettacolare. Grazie mille per aver donato alla comunità questo meraviglioso strumento. Molto apprezzato.

  12. Giusto Toni Gennaio 31, 2019 a 8: 45 am #

    Grazie, Stephen, ottimo lavoro, davvero utile. Molto apprezzato

  13. Ben Johnson Gennaio 31, 2019 a 12: 45 pm #

    Grazie per aver fatto questo enorme lavoro. Ho trovato l'analisi estremamente illuminante.

  14. Glyn Carter Gennaio 31, 2019 a 1: 57 pm #

    Grazie per un'altra affascinante analisi e congratulazioni per un lavoro straordinario.

    Mi piacerebbe sapere se il conto "cazzo" include scopa in "Motherfucker"? Il che spinge a pensare che l'America potrebbe avere più figli di puttana, mentre gli scrittori britannici potrebbero essere più propensi a essere semplici bastardi. Sarei anche interessato a un'indagine transatlantica sulla sodomia, per confermare il mio sospetto che la Gran Bretagna abbia una percentuale più alta di buggerer. I giudici sono più o meno prevenuti nei confronti di motherfucking o sodomia?

    Allegro maleducazione e allegria a parte, i dati possono separare gli inglesi dai concorsi americani e gli inglesi dalle sceneggiature americane? I non americani sono svantaggiati quando partecipano ai concorsi statunitensi (e viceversa?). I film ambientati al di fuori degli Stati Uniti sono meno simili per ottenere valutazioni più alte, almeno per alcuni generi? (Periodo drammatico - forse no. Crimine / thriller / dramma familiare / commedia? Hmm, mi piacerebbe saperlo. Devo spostare la mia storia di Reservoir Dogs e Hunger Games da Walthamstow?)

    Se potessi esprimere un solo punto, sarebbe questo: che le medie complessive per i concorsi non aiutano veramente gli scrittori. Il valore del successo del concorso arriva solo se il tuo script raggiunge la fase semi-finale / lista lunga o migliore. La mia comprensione è che 90% di script non rende questo livello.

    Quindi, per informare il mio lavoro, ho bisogno di sapere che cosa è più probabile che funzioni per le sceneggiature che segnano almeno 7-8 sulla tua scala di valutazione (o qualunque sia la soglia della semifinalista e del finalista).

    Mi sento un po 'sgarbato dire questo dopo tanto lavoro, ma c'è qualche possibilità di eseguire un'analoga analisi di un campione più piccolo delle sceneggiature più votate? E i risultati di riferimenti incrociati tornano alle medie complessive? Allora potremmo avere un'idea di ciò che conta alla fine della competizione.

  15. Pia Lerigon Gennaio 31, 2019 a 7: 49 pm #

    Questo è così interessante. Ho una domanda però: hai una definizione delle parole che usi nel tuo studio come ad esempio:

    Tracciare
    Struttura
    Tono
    Stile
    Tono
    Pacing (si indica che il pacing è diverso in diversi generi)

    Per favore, definisci tutte le parole 13 che hai usato in questo studio. Perché capisco che queste parole possono essere usate in modo diverso e per capire il tuo studio devo sapere come TU definisci queste parole.

    Mi chiedo anche cosa intendi con arco emotivo. Intendi l'arco emotivo dei lettori o l'arco emotivo protagonista e come hai misurato quella parte?

    Mi chiedo anche perché tu abbia le cose 13 che hai guardato in generale, ma solo 11 quando si tratta di generi diversi. Lo stile è per esempio 0,68 in generale, ma non è menzionato in nessuno dei genrer (come ho potuto vedere). Perchè no?

    Mi chiedo anche in quale genere hai inserito tutti i film d'amore romantici e perché non ha un suo genere.

    Cordiali saluti: Pia Lerigon, autrice svedese di romanzi d'amore

    • Stephen segue Gennaio 31, 2019 a 10: 45 pm #

      Ciao Pia

      Questi sono termini standard usati nei rapporti degli script, non quelli creati da noi. È probabile che alcuni lettori abbiano una definizione leggermente diversa di ciascuno per i loro coetanei. Abbiamo standardizzato i punteggi per contrastare revisori particolarmente generosi o severi, ma hai ragione che rimangono soggettivi. Tristemente la natura del ruolo del lettore di script, e quindi il motivo per cui abbiamo focalizzato la relazione sulla misurazione delle loro opinioni, piuttosto che cercare di raggiungere una misura oggettiva dei fattori.

      Gli archi sono stati creati tramite l'analisi del sentiment di ogni riga e poi la media delle fette 2% di ogni script (quindi 50 per script). C'è più dettagli su questo nel rapporto.

      Non c'erano punteggi sufficienti per tutti i fattori da includere nelle interruzioni di genere. Non riesco a ricordare a priori quale fosse la nostra soglia di importanza per questo, ma di nuovo è nelle note del rapporto.

      Romance non era una delle opzioni che gli sceneggiatori hanno dato quando si autodefinivano il loro genere principale. In realtà, abbiamo lavorato sulla determinazione dei livelli di amore in ogni progetto (tra i personaggi principali), ma non riuscivamo a farlo funzionare in modo abbastanza affidabile da pubblicare.

      Speranza che aiuta!

      • Pia Lerigon Gennaio 31, 2019 a 11: 17 pm #

        Grazie Stephen, come dalla Svezia e un romanziere, non uno sceneggiatore, non ho molta familiarità con i termini inglesi per queste cose, ma ho provato a cercare su google le parole e non riesco a trovare una definizione specifica di esse. Se hai una pagina web o un libro che potresti raccomandare, vorrei studiare volentieri il significato di questi termini.

        Ho studiato statistica un semestre all'Università, ma prima ho sentito parlare dell'analisi dei sentimenti, quindi ho bisogno di studiare per capire appieno.

        Hm ... quindi nessuno scrive più romanzi d'amore. Strano. Lo faccio 🙂

        Maybee si sono appena dimenticati di dire che è una storia d'amore.

        Cordiali saluti: Pia

        • Pia Lerigon Febbraio 1, 2019 a 10: 50 am #

          Mi dispiace disturbarti ancora ma ora ho cercato su google le parole stile, tono e voce e non riesco a trovare una definizione condivisa tra le pagine web che ho visitato.

          Ad esempio: alcune persone dicono che la voce è qualcosa che tu come autore non puoi cambiare. È come quando JK Rowling (l'autore di Harry Potter) ha usato lo pseudonimo di Robert Galbraith e un computer ha capito che Rowling era dietro questo pseudonimo.

          Le persone dicono che puoi scegliere la voce e che potrebbe essere formale o personale, il che indica che in realtà PUOI cambiare la tua voce.

          Personalmente ho sempre pensato alla voce come alla tua postura. Puoi vedere una persona da distanti e da dietro e sapere ancora chi è, solo guardando quella postura delle persone. Anche se provi a cambiare la tua postura, è difficile perché torni alla tua postura quando non ci pensi. Ma a lungo andare, ad esempio quando cresci da un bambino a un adulto o da un adulto a una vecchia signora o un gentiluomo, la postura cambierà gradualmente. Penso alla voce come qualcosa di simile. Puoi cambiarlo ma è fottutamente duro e ti porterà anni. Non puoi decidere di cambiare da un libro all'altro.

          Quindi, ovviamente, mi chiedo che definizione usi.

          Scrivi anche nel tuo studio questo:

          I fattori più importanti per le commedie sono la caratterizzazione e la trama. È interessante notare che il ritmo di una sceneggiatura comica ha una connessione molto più debole con il suo punteggio complessivo rispetto a quello di qualsiasi altro genere. In questo contesto, il pacing si riferisce alla velocità dei punti della trama che si spostano in avanti, piuttosto che ai personaggi che parlano velocemente.

          Quindi qui ovviamente usi due diverse definizioni di pacing. Ti ho capito come stai usando la stimolazione solo nella definizione della velocità dei punti della trama che vanno avanti per le commedie, è così? O hai usato quella definizione in tutti i tuoi studi?

          Personalmente non uso nessuna di queste due definizioni quando penso al ritmo. Per me è più la lunghezza delle parole e dei sentenzi che rende il lettore più veloce o più lento nel testo - questo è il modo in cui James V Smith JR lo spiega nel suo libro Il piccolo aiutante degli scrittori. Quindi uso il suo sistema per misurare il ritmo dei cambiamenti nella mia scrittura.

          Ho studiato un sacco di letteratura americana di sceneggiatura come ad esempio Syd Field e non ho ancora trovato una definizione di questi termini che siano esattamente la stessa in tutti i libri.

          Quindi sarei molto felice se potessi aiutarmi a trovare la definizione che hai usato nel tuo studio.

          Cordiali saluti: Pia

          • Stephen segue Febbraio 1, 2019 a 5: 08 pm #

            Ciao Pia

            Nessun problema - tutta la discussione è buona!

            È difficile trovare traduzioni letterali per tutte queste parole in altre lingue. C'è un pregiudizio verso gli script in lingua inglese perché è la lingua in cui sono stati condotti tutti i report, il che significa che c'è una certa quantità di comprensione culturale nel sottotesto.

            Ecco la guida data ai lettori.

            • Tracciare - C'è una forte narrativa? La storia ha senso?
            • Caratterizzazione - I personaggi sono complessi e completamente sviluppati? Si evolvono o cambiano?
            • Concetto - La storia è originale? Ci sono nuovi concetti per distinguerlo da altre storie all'interno dello stesso genere?
            • Formato - Questa sceneggiatura segue le linee guida standard per la formattazione della sceneggiatura?
            • Originalità - Quanto è nuovo il concetto? Ti sembra qualcosa mai visto prima?
            • Voce - Lo scrittore ha una voce unica e / o idee uniche da condividere?
            • Stile - La sceneggiatura è scritta in uno stile che guida la lettura e migliora il tono della storia?
            • Struttura - Gli eventi sono programmati in modo tale da farti sentire coinvolto? Ha un inizio, un centro o una fine chiari?
            • Dialogo - Il dialogo è autentico? Si aggiunge allo sviluppo del personaggio e al movimento della storia?
            • Conflitto - Il conflitto è chiaro e la posta in gioco è alta.
            • Pacing - La storia è ben ambientata e procede in modo appropriato.
            • Tema - La storia fa domande pertinenti sulla moralità, il mondo, la condizione umana, ecc.

            Il tuo punto più ampio sulle diverse interpretazioni è azzeccato. Gran parte del processo creativo è soggettivo e personale, e la natura dei lettori di sceneggiature non è meno così.

          • Pia Lerigon Febbraio 1, 2019 a 8: 57 pm #

            Grazie Stephen per la tua risposta <3

            Cordiali saluti: Pia

  16. Ammar Salmi Gennaio 31, 2019 a 7: 58 pm #

    Oh mio Dio, è fantastico! Questa è la vera scienza della teoria dello screenwriting. Grazie per aver messo insieme questo ragazzi. È davvero utile

  17. Tor-Bjorn Fjellner Febbraio 1, 2019 a 5: 21 pm #

    Wow. Molte grazie. Ho scaricato il rapporto e lo studierò attentamente.

  18. Jonathan Febbraio 12, 2019 a 2: 22 pm #

    Ho seri dati dell'invidia. Volevo fare un'analisi molto simile un paio di mesi fa, ma ho incontrato il problema di ottenere l'accesso ai dati del lettore di script.

    Quindi grazie per averlo fatto e averlo presentato così chiaramente sia in questo riassunto che nel PDF.

    Offrirai i dati grezzi o gli intervalli per i tuoi dati?

Lascia un Commento