Condividi questo
Febbraio 25, 2019

Le donne hanno meno probabilità di dirigere un secondo film rispetto agli uomini?

La scorsa settimana, Ho guardato il numero medio di film che un regista potrebbe fare nella sua carriera, e anche quanti registi lavorano sul film medio.

Oggi sto prendendo in considerazione il genere dei registi e guardo come le esperienze dei registi maschili e femminili differiscono.

Come promemoria rapido, il mio set di dati è di tutti i film prodotti in tutto il mondo tra 1949 e 2018 (oltre un quarto di milione di film). Troverete maggiori dettagli su questo nella sezione Note alla fine dell'articolo e nel pezzo della settimana scorsa con lo stesso set di dati.

Quale percentuale di registi sono donne?

Non dovrebbe sorprendere nessuno (meno di tutti i lettori di questo blog) che le donne costituiscano una minoranza di registi. La rappresentazione femminile era appena 2.7% in 1949 e ha iniziato ad aumentare negli 1960. All'inizio del secolo 21st ha raggiunto 10.7% e 2018 si attesta a 12.7%.

Non ho intenzione di abbattere queste figure per genere in quanto (a) ci sono così poche registe donne per la maggior parte dell'20esimo secolo, e (b) non c'è modo di visualizzarle in modo leggibile senza triplicare la lunghezza di questo articolo . Ma volevo sottolineare che alcuni generi hanno visto una crescita più rapida di registi femminili rispetto ad altri.

Ad esempio, mentre la rappresentazione femminile tra i registi di film d'azione è aumentata negli ultimi sessant'anni, lo ha fatto a una velocità molto più bassa rispetto ai film romantici.

I registi maschi o femmine sono più propensi a realizzare un secondo film?

Come abbiamo visto la settimana scorsa, la maggior parte delle persone che dirigono un film non ha la possibilità di dirigere un secondo. Se dividiamo i dati per genere di regista, scopriamo che le donne registe hanno avuto meno probabilità di realizzare un secondo film rispetto alle loro controparti maschili. Durante il periodo di settant'anni, 28.8% di donne ha diretto più di un film, mentre per gli uomini la cifra è di 39%.

Il grafico seguente mostra la suddivisione di genere tra i registi, in base al numero di film che hanno diretto tra 1949 e 2018.

Mentre quelle cifre sono accurate, non dipingono il quadro completo. Come abbiamo già visto, il numero di registe è aumentato negli ultimi settant'anni, durante i quali è diminuita la percentuale di registi di entrambi i sessi che girano un secondo film. Ciò significa che se prendessimo solo la media settanta-anno complessiva, vedremmo meno film secondari diretti da donne, il che non rispecchia esattamente la situazione attuale.

Per avere un quadro migliore delle differenze, dobbiamo porre una domanda più ristretta rispetto alla media settanta anni. Il grafico seguente mostra la percentuale di registi che hanno realizzato un secondo film entro cinque anni dal loro primo film, per ogni anno tra 1975 e 2013.

1986 è stata l'ultima volta in cui le registe erano più propense degli uomini a dirigere un secondo film. Ma il divario è molto più piccolo di quello che abbiamo visto negli anni precedenti, con i dati 2013 come 25.6% per i registi maschi e 23.3% per i registi donne.

Ho scelto di concentrarmi sugli ultimi quarant'anni, non sui settanta per i quali ho dati, poiché c'erano così poche registe donne prima di allora da rendere i dati non statisticamente significativi.

Letture consigliate

Se vuoi saperne di più sugli argomenti trattati nella ricerca di oggi, potresti goderti i seguenti articoli:

Note

I dati per la ricerca di oggi provenivano da un certo numero di luoghi, principalmente IMDb, The Numbers, Wikipedia, Box Office Mojo e OMDb. Il mio set di dati è di tutti i film realizzati ed elencati in questi siti. Le classificazioni dei generi venivano da IMDb, dove possibile.

Per determinare il genere pubblico di un regista, ho usato dati disponibili pubblicamente, pronomi (come nelle biografie) e analisi del nome (cioè se 99% di persone chiamate Daniel sono maschi allora ho considerato ogni Daniel con un genere sconosciuto come maschio). Apprezzo che questa ricerca non tenga conto della fluidità di genere o di altre forme di autoidentificazione. Questa non è una scelta consapevole, ma piuttosto una conseguenza del fare ricerca su questa scala. Se qualcuno può suggerire un modo per portare questo a bordo nel processo di ricerca, allora sono molto interessato a sentirlo. per favore fammi uno squillo e possiamo parlarne.

Se c'era qualcuno per il quale non potevo determinare in modo attendibile un genere, allora non erano inclusi nelle classifiche che mostravano una divisione percentuale tra registi maschi e femmine. Anche se questo non è l'ideale, non ho motivo di pensare che queste persone si orientino verso un genere rispetto ad un altro, ed erano anche una piccola percentuale del mio set di dati complessivo.

Per la stragrande maggioranza del periodo che ho studiato, è estremamente probabile che i registi si siano identificati pubblicamente in modo binario, indipendentemente dai loro veri sentimenti o identità. Questa ricerca parla di come i giudici sono giudicati dall'esterno ed è l'identità di genere rivolta al pubblico che conta di più quando si tratta di discriminazione.

Infine, ho cercato di essere rispettoso verso tutti nella mia scelta della lingua quando discuto di genere e identità. Se ho sbagliato da qualche parte, fammi uno squillo e lo aggiusterò Il mio obiettivo è usare la parola "donne" laddove possibile in relazione all'identità, non al sesso biologico. L'unica eccezione è dove sarebbe grammaticalmente scorretto farlo - sia "donna" che "femminile" sono sostantivi ma solo "femmina" è un aggettivo e un modificatore (cioè "registe" è corretta mentre "registe donne" non è ).

Gli studi di questa natura sono necessari in altre aree sottorappresentate, tenendo conto della classe, della razza, dello stato socio-economico, della posizione, per citarne solo alcuni. Purtroppo è molto più difficile studiare questi argomenti alla scala e alla profondità che posso per il genere. Sono sempre alla ricerca di modi per farlo - per favore mettiti in contatto con qualche idea. Clicca qui per saperne di più sui miei tentativi (ancora incompleti) di studiare la razza nel film.

Epilogo

Se hai dei pensieri sul motivo per cui i dati di oggi appaiono come fanno, ti preghiamo di lasciare un commento qui sotto. Sono stato attento a presentare solo le statistiche, a non fornire spiegazioni su ciò che sta accadendo. In parte perché certamente non ho tutte le risposte, ma anche perché dovremmo sempre fare attenzione a dividere i dati dalla spiegazione.

Se sei interessato alle mie opinioni sull'argomento, ti suggerisco di leggere la terza sezione del mio studio di dieci anni in registi di film nel Regno Unito. Nella prima sezione i miei coautori e io abbiamo presentato i dati, nella seconda abbiamo esaminato come le persone diventano direttori ed è solo nella terza in cui proponiamo teorie sul motivo per cui la disparità di genere è così com'è (e suggerisce possibili rimedi). Per la ricerca di oggi, lascerò le mie opinioni e consentirò alle persone di commentare di seguito.

Teniamo i commenti gentili, premurosi e basati sui fatti. Se ti attieni a questi principi, tutte le opinioni sono benvenute.

Condividi questo

Risposte 2

  1. Carrolyn P Febbraio 25, 2019 a 3: 07 pm #

    Affascinante come al solito! Grazie per aver fatto questa immersione profonda!

  2. Verity Wislocki Marzo 1, 2019 a 9: 48 am #

    Grazie per questo. Sono andato alla cena di lunga lista dei produttori di film della BIFA a dicembre 2018, che è stato un evento delizioso. Molte delle donne che hanno lavorato per la prima volta sono state produttrici di film - produttori e registi, ecc. È stata una grande serata e ho incontrato molte persone adorabili, ma ho trovato deprimente e non sorprendente quante conversazioni ho avuto sulla falsariga di "Io" Non sono sicuro di poterlo fare di nuovo, così tanto, così tanti sacrifici che dovevano essere fatti alla mia famiglia / vita personale, non abbastanza supporto / soldi ecc '

    Sarei davvero interessato a uno studio riguardante la razza nel film e le circostanze socio-economiche. So che non sarei stato in grado di finire il mio documentario se non avessi potuto mettere un po 'dei miei soldi in ... (so che non dovresti farlo!) E fondamentalmente ha coinvolto la giocoleria di vari lavori, 3 bambini e produzione del film sul lato. Non è un ottimo modello di business in corso ...!

    Grazie ancora.

Lascia un Commento